Cerca
Cerca

BMW, veicoli non conformi importati negli Usa

L’azienda condurrà un’azione di servizio per sostituire le parti specifiche.

La Casa automobilistica tedesca BMW ha importato negli Stati Uniti almeno 8.000 veicoli Mini Cooper con componenti elettronici provenienti da un fornitore cinese vietato, secondo un rapporto del Senato degli Stati Uniti pubblicato lunedì. Un rapporto dello staff del Presidente della Commissione Finanze del Senato, Ron Wyden, ha affermato che BMW ha importato 8.000 Mini Cooper con parti provenienti da un fornitore cinese vietate da una legge del 2021 e che BMW ha continuato a importare prodotti con le parti vietate almeno fino ad aprile. BMW Group ha dichiarato in un’e-mail di aver “preso provvedimenti per fermare l’importazione dei prodotti interessati”. L’azienda condurrà un’azione di servizio per sostituire le parti specifiche, aggiungendo che “ha standard e politiche rigorose in materia di pratiche di impiego, diritti umani e condizioni di lavoro, che tutti i nostri fornitori diretti devono seguire”.

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.