Cerca
Cerca

Chiuso un 2018 “normalizzato” dopo il boom 2017. Anno memorabile per pochi: su tutti il Gruppo Psa

Il 2018 del mercato Italia delle auto nuove nei numeri: 1.910.025 immatricolazioni, -3,11% sul 2017 (-61.320 unità); 7.852 auto vendute per giorno lavorativo (8.151 nel 2017); km0 in crescita per i Dealer, +2,35%, e in fortissimo calo per le Case, -39,63% (come informa Dataforce). Ancora: canale privati -2,4%, noleggio +0,4% (breve termine -7%, lungo termine +1,2%), società -9,3%; alimentazione diesel -12,3% (quota crollata di oltre 5 punti percentuali), benzina +7,9%, Gpl -3,5%, ibrido +30%, metano +14,3%, elettrico +148,5%; ad eccezione di crossover (+25,36%) e fuoristrada (+11,81%) segno negativo per tutte le carrozzerie (in grande difficoltà monovolume piccolo e compatto, rispettivamente a -43,11% e a -29,15%). Ultimo ma non ultimo, il dato sulla CO2: la media ponderata sull’intero immatricolato 2018 ha detto 114,45 grammi per km, +1,85% sul 2017 – perché il demonio è il diesel…

Le previsioni, almeno fino all’inizio dell’ultimo quadrimestre, erano più rosee. Forse oggi è necessario riconsiderare come eccezionale l’esito del 2017 e archiviare per un po’ ogni discorso sul superamento della soglia dei 2 milioni di immatricolazioni. Il 2019, intanto, e anche qui parliamo di previsioni degli interessati, faticherà a confermare i risultati del 2018, con lo spettro dell’ecotassa che potrebbe pesare in maniera molto consistente sul primo bimestre. A livello di Gruppi, il 2018 contraddistinto dalla frenata di Fca (-10,37%), è stato indiscutibilmente l’anno di Psa, che ha registrato una crescita del 33,01%: in volumi e quota (15,14%) ha chiuso l’anno al 2° posto, davanti al Gruppo Volkswagen, anch’esso tra i pochissimi in crescita (+7,24%). Segno positivo anche per Toyota (2,87%) e Jaguar Land Rover (+10,92%). Tra i singoli Marchi si evidenzia la crescita record di Jeep (+70,77%), il calo consistente di Fiat (-19,65%), l’avanzare costante di Volkswagen (+12,35%) e di Volvo (+12,40%), la flessione di Audi, BMW, Mercedes e Porsche, l’exploit di Jaguar (+74,13%).

 

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.