Cerca
Cerca

Cina, aperta un’indagine antidumping sulla carne di maiale Ue

L’indagine potrebbe avere un impatto più diretto su Paesi Bassi, Danimarca e Spagna, tra i maggiori fornitori di carne suina alla Cina

La Cina ha aperto un’indagine antidumping sulle importazioni di carne di maiale dall’Unione europea, nella sua prima mossa di ritorsione contro le nuove tariffe di Bruxelles sui veicoli elettrici cinesi. L’Ue si era preparata alla risposta di Pechino, e le Case automobilistiche tedesche temevano particolarmente di essere prese di mira. L’indagine potrebbe avere un impatto più diretto su Paesi Bassi, Danimarca e Spagna, tra i maggiori fornitori di carne suina alla Cina. Le eventuali restrizioni sull’Ue andrebbero a vantaggio dei fornitori del Sud America, degli Stati Uniti e della Russia, che solo di recente hanno iniziato a esportare carne di maiale in Cina. L’impatto sui consumatori cinesi sarebbe tuttavia limitato, ha affermato un analista con sede a Hong Kong, perché le importazioni rappresentano una piccola percentuale del consumo di carne suina del Paese.

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.