Cerca
Cerca

Diario di 30 giorni (luglio 2019)

31 luglioFca ha chiuso un secondo trimestre 2019 positivo, con un utile netto di 793 milioni di euro (+14% rispetto allo stesso periodo del 2018) e un utile operativo a 1,5 miliardi di euro, in calo del 3% i ricavi (pari a 26,7 miliardi di euro) così come le consegne globali che fanno segnare 1.157.000 di veicoli in flessione dell’11%. 

30 luglio – Il direttore generale di Renault, Thierry Bolloré, in una intervista a un media francese, ha affermato che il progetto di fusione con Fca potrebbe tornare alla ribalta. Brembo ha chiuso il 1° semestre del 2019 con un calo dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2018, con l’utile netto a 123,4 milioni di euro (-11,9%).

26 luglio – Il Governo della Cina ha deciso di tagliare progressivamente gli incentivi per le auto elettriche per annullarli nel 2020, il mercato delle auto a batteria è infatti passato da 10.000 unità nel 2009 a 1,26 milioni di veicoli nel 2018. La concessionaria Buzzetti di Rho ha consegnato l’esemplare numero 130.000 del modello Mokka X di Opel in Italia.

25 luglioTesla ha chiuso il secondo trimestre del 2019 con un valore azionario a 1,12 dollari (nel 2018 il valore era 3,06 dollari); pesano i risultati deludenti delle vendite, ma Elon Musk ha ribadito l’obiettivo di 360.000-400.000 consegne entro la fine del 2019. Ford ha perso il 7,16% del suo valore in borsa dopo i risultati trimestrali che hanno visto l’utile netto scendere dell’86% a 148 milioni di dollari, l’utile operativo è a -2% (1,7 miliardi di dollari), mentre i ricavi sono risultati simili a quelli dello scorso anno a 38,9 miliardi di dollari. Nissan ha deciso il taglio di 12.500 posti di lavoro dal 2019 al 2023 e una riduzione della produttività a livello globale del 10%, l’annuncio è stato dato a margine della pubblicazione dei risultati che nel trimestre aprile-giugno 2019 hanno visto una flessione dell’utile operativo del 98,5% a 1,61 miliardi di yen. Cuise, la società di GM che si occupa della produzione dei robo-taxi che dovrebbero prendere servizio a San Francisco, ha annunciato di voler posticipare il lancio del servizio su strada per le evidenti complessità nella convivenza tra auto a guida autonoma e traffico attuale.

24 luglioDaimler ha registrato la sua prima perdita dopo 10 anni, è accaduto nel 1° trimestre del 2019, dove il gruppo tedesco ha chiuso con un “rosso” di 1,2 miliardi di euro. Il fatturato del Gruppo Psa, nel 1° semestre è stato di 38,3 miliardi di euro (-0,7% rispetto allo stesso periodo del 2018), il fatturato automotive di 30,3 miliardi di euro (-1,1% rispetto al 2018).

23 luglio – Il colosso cinese Baic ha acquistato una quota del 5% di Daimler; a oggi anche un altro marchio cinese, la Geely, ha una partecipazione nel capitale della Gruppo tedesco del 9,69%. Volvo ha siglato due accordi con start up israeliane per sviluppare soluzioni inerenti la qualità del prodotto, l’intelligenza artificiale e la sicurezza, attraverso Volvo Cars Tech Fund, il costruttore è entrato nel capitale della UVeye e MDGo di Tel Aviv.

22 luglio – Renault produrrà in Nigeria grazie a un accordo siglato con Coscharis Group nello stabilimento di Lagos dove si procederà all’assemblaggio di Logan e Duster. Toyota ha annunciato una collaborazione con il costruttore cinese Byd per lo sviluppo di modelli 100% elettrici, questo accordo segue quello siglato con Panasonic per la produzione di batterie al litio, l’obiettivo è quello di immettere sul mercato il primo modello 100% elettrico con marchio Toyota nella prima metà del 2020. 

18 luglioSkoda, nel primo semestre del 2019, ha consegnato nel mondo 620.900 veicoli (-4,9%), contrazione dovuta principalmente alla situazione in cui versa il mercato cinese. Lo stabilimento Nissan di San Pietroburgo in Russia ha compiuto 10 anni, producendo 370.000 veicoli, a oggi impiega 2.000 addetti. Seat ha registrato un aumento delle vendite dell’8,4% nei primi 6 mesi del 2019 rispetto a quanto fatto nel 2018, consegnando 314.300 vetture in totale. Renault è entrata con il 50% delle azioni nel capitale della JMEV, che appartiene allo Jiangling Motors Corporation, per accelerare la produzione di veicoli elettrici in Cina, l’operazione è costata al Gruppo francese un miliardo di yuan, circa 128,5 milioni di euro.

16 luglioRenault ha annunciato un calo delle vendite a livello globale del 6,7% nel 1° semestre del 2019, “Il Gruppo – è stato reso noto in una nota – resiste con dei volumi in calo su un mercato globale che perde l’1,7%, conservando una quota di mercato del 4,4% con 1.938.579 veicoli venduti”. Psa e Vinci Autoroutes hanno messo alla prova nuove funzionalità del veicolo a guida autonoma a Saint-Arnoult-en-Yvelines in Francia con una Peugeot 3008 prototipo che ha percorso anche l’autostrada tra Dourdan e Ablis in modalità 100% autonoma. Secondo l’Osservatorio Autopromotec, nel 2019 gli italiani spenderanno 196,3 miliardi di euro per l’acquisto e l’utilizzo degli autoveicoli, meno dell’anno precedente dello 0,2%. Secondo un report di Bloomberg-Nef, tra il 2020 e il 2030 il costo tra auto elettriche e i veicoli tradizionali saranno analoghi, mentre entro il 2040 più della metà del parco sarà elettrico.

15 luglio – Il Gruppo Psa ha chiuso il 1° semestre del 2019 raggiungendo 1,9 milioni di veicoli venduti a livello globale, rafforzata anche la quota di mercato (+0,3% rispetto allo stesso periodo del 2018) che ora è del 17,4%.

12 luglio – Nell’ottantesimo anniversario dello stabilimento Fiat del Lingotto, Fca ha dettato le tappe per l’arrivo della nuova 500 Elettrica: arrivo sul mercato a metà 2020 a un ritmo di 80mila unità all’anno a fronte di un investimento di 700 milioni di euro e 1.200 addetti alla produzione. Volkswagen e Ford hanno annunciato di voler ampliare la loro partnership unendosi in un investimento nella Argo AI, società americana specializzata nelle piattaforme dei veicoli a guida autonoma, valutata 7 miliardi di dollari. 

11 luglio – “L’operazione con Renault era un’opportunità e in quest’ottica era stata accolta. Ma le fusioni sono complicate da fare e da gestire. Per procedere devono esserci le condizioni giuste ed è importante saper dire di no quando non ci sono”, lo ha affermato il Presidente di Fca, John Elkann in una intervista rilasciata a La Stampa. Il Brasile è stato il mercato con la crescita migliore nella prima metà del 2019 per Volkswagen (+20,9% nel periodo gennaio-giugno, rispetto allo stesso periodo del 2018) con 176.400 veicoli venduti, a fronte di questi risultati i numeri non sono positivi per il gruppo tedesco a livello globale, Volkswagen, infatti perde 3,9 punti percentuali nei primi 6 mesi dell’anno con 2.990.000 unità vendute, con un calo consistente nella regione europea dove il calo delle vendite è del 4,7% per un totale di 922.000 veicoli.

8 luglio – Lo stabilimento di Kraguijevac che produce la Fiat 500L, è risultato il secondo esportatore della Serbia nei primi 5 mesi del 2019, lo ha riferito il Ministro delle Finanze del Paese Balcanico, facendo segnare un volume di affari di 251,6 milioni di euro.

5 luglio – I lavori per la pista della Nokian Tyres in Spagna stanno procedendo a ritmo serrato. Volvo Cars ha registrato nel 2019 il miglior risultato mai ottenuto nei primi 6 mesi d’esercizio raggiungendo 340.826 auto consegnate (+7,3% rispetto allo stesso periodo del 2018).

4 luglio – La Regione Emilia Romagna ha deciso di mettere a disposizione un piano di investimenti da oltre 56 milioni di euro, con un finanziamento a fondo perduto da quasi 22 milioni di euro per realizzare i progetti di 17 imprese del territorio tra le quali Ferrari, Lamborghini e Isotta Fraschini. Il Presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, ha affermato: “Per il rinnovo del parco circolante, siamo d’accordo con tutti i bonus, in particolare per chi rottama un Euro0”.

3 luglio – L’Associazione Consorzi Concessionari Auto ha reso noto i numeri dei primi 6 mesi del 2019, da gennaio a giugno sono stati 288 i milioni di euro totalizzati, +5,66% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il sodalizio raggruppa 23 consorzi, 925 concessionari, 1.732 sedi operative, 20.897 autoriparatori con una copertura di 83 province e 16 regioni. La BlueCar del Gruppo Bolloré smetterà a fine anno di produrre le auto elettriche per il proprio car sharing, chiudendo la sua linea nell’ex-stabilimento Pininfarina.

2 luglio – “Abbiamo bisogno di un’indagine conoscitiva sull’auto in Italia che identifichi gli strumenti necessari al rilancio del settore, una sorta di Industria 4.0 per rilanciare un patrimonio che è ancora un pezzo importante del benessere del Paese”, lo ha detto Gianluca Benamati, vicepresidente della commissione attività produttive, commercio e turismo. Lamborghini ha presentato il rinnovato stabilimento di verniciatura, passato da 80 a 160mila metri quadri. Risultati record per Fca nelle vendite di giugno in Usa; +2% (206.083 veicoli), il miglior risultato da 14 anni a questa parte. BMW torna sul tema del passaggio ai modelli 100% elettrici, dopo la presa di posizione di Klaus Froelich direttore della ricerca e dello sviluppo che si era schierato contro il futuro a batterie: “Sfortunatamente – ha affermato il dirigente – i miei commenti non sono stati citati per intero per questo vorrei chiarire che nel 2021 potremo proporre ogni tipo di gruppo motopropulsore BEV, PHEV o motori a combustione interna a patto che la domanda del mercato sia sufficiente”.

1 luglio – Lo stabilimento Nissan di Sunderland ha raggiunto il record di 10 milioni di auto prodotte dopo 33 anni di attività. 

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.