Cerca
Cerca

Europa a scuola di Wltp. Settembre è da -23,4%, 9 mesi +2,5%

Anche i mercati europei hanno presentato a settembre il conto Wltp.  La nuova normativa di omologazione adottata in tutto il mondo, dopo aver scosso positivamente le vendite nel periodo estivo, nel mese di settembre ha determinato il crollo della maggior parte dei mercati continentali. Le cifre parlano di un mese che ha visto il 28 Paesi UE, Malta esclusa, chiudere con un saldo negativo del 23,4%, frutto dell’immatricolato di 1.123.000 nuove autovetture, oltre 340mila in meno su settembre 2017, con un cumulato che passa dal +6,1% degli 8 mesi al +2,5% dei 9 mesi. Una tempesta che si è abbattuta in maniera diffusa e distribuita: solo Bulgaria e Croazia hanno registrato a settembre chiusure positive. Nei mercati di riferimento la Germania ha lasciato un mostruoso 30% delle vendite, la Francia si è fermata a -12%, la Spagna ha perso il 17%. Cifre da temperature polari, cui si aggiunge il Regno Unito a -20% e l’Italia a -25% le uniche, insieme  all’Irlanda, a transitare di fronte al cumulato dei 9 mesi al di sotto della parità. Impressionanti le cifre dei Gruppi e dei singoli brand. I bollettino di settembre parla di ingenti perdite (-47,8%)  per il Gruppo Volkswagen, con Volkswagen a -52% e Audi addirittura a -59%. Gruppo Renault -26% e poi Fca che perde oltre il 31%. Psa contiene riportando solo un -8%, il Gruppo Toyota può festeggiare con il -2%.
Mercato Europa – Settembre 2018 – Vendite per Paese
Mercato Europa – Settembre 2018 – Vendite per Gruppi e Marche

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.