Cerca
Cerca

Europa, lento recupero: aprile +16,1%, cumulato a +17,2%

Il confronto con il secondo peggior aprile da quando si tiene conto delle auto vendute in Europa porta una crescita del 16,1% su un targato di 965mila passenger car. L’andamento continua a essere lo stesso da 7 mesi a questa parte, con incrementi tendenziali a due cifre, ma con flessioni altrettanto consistenti rispetto ai volumi di prima del Covid. Di buono c’è che i numeri mostrano come il divario si stia via via affievolendo, specie in ragione di una crescita della disponibilità di prodotto. A questo impulso positivo si uniscono le note favorevoli riguardo le prospettive economiche in lieve miglioramento da inizio anno, nonostante la domanda di fondo stia ancora subendo gli oltraggi di inflazione e costo del denaro. L’equilibrio di questi scenari pone le basi per un forecast stabile su un moderato incremento. Nei 31 Paesi in analisi il risultato del periodo gennaio-aprile vede un immatricolato da 4,2 milioni di unità per una crescita che passa dal +17,5% del primo trimestre al 17,2% attuale. Sul fronte dei singoli Gruppi, aprile porta la consistente crescita del 31,6% per Volkswagen e quella del 39,5% di Renault; più contenuto il progresso di Stellantis che si ferma all’8,2%. Quanto alle alimentazioni, ad aprile l’elettrico con 126.404 nuove Bev raggiunge quota 13,1%, contro il 10,2% di aprile 2022. Quota al 13,3% nel primo quadrimestre, un anno fa era all’11,4%.
Mercato Europa – Vendite per Gruppi e Marche – Aprile 2023
Mercato Europa – Vendite per Paese – Aprile 2023

 

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.