Cerca
Cerca

Europa, lievi segnali di ripresa (-22,6% su marzo 2019)

Nei 27 Paesi dell’Ue, nel Regno Unito e in area Efta a marzo sono state immatricolate 1.387.934 nuove auto per una crescita su marzo 2020 del 62,7%. Il valore non restituisce l’esatta dimensione dell’andamento del mercato continentale poiché la cifra è distorta dagli effetti della pandemia propagatasi un anno fa. Molto più indicativo il confronto con il 2019 dove si registra un passivo del 21,6%. In virtù di questi dati, le proiezioni sull’intero 2021 si mostrano lievemente più favorevoli rispetto alla previsione formulata a febbraio. Una situazione che comunque riflette ancora una volta la pressione al ribasso sulle attività economiche e sulla fiducia di imprese e consumatori, specie – in ambito automobilistico – con la perdita di molti appuntamenti in concessionaria nella quasi totalità dei Paesi. Nei mercati di riferimento, la Germania, con 292mila targhe, cresce del 35,9% sul 2020, ma perde il 15% sul 2019. La Francia, che immatricola 182mila auto, cresce del 192% sul 2020, perdendo il 19% sul 2019. La Spagna si migliora del 128% a marzo, ma perde il 30% sulle stesso mese di due anni fa. Il Regno Unito, pur crescendo dell’11,5%, segna un pesante calo di oltre il 38% sul 2019. Quanto ai Gruppi, solo per citarne alcuni, se Volkswagen si migliora del 46% sul 2020, cede il 17% sul 2019. Renault cresce del 70% su marzo 2020, perdendo il 40% su marzo 2019.
Mercato Europa – Marzo 2021 – Vendite per Gruppi e Marche
Mercato Europa – Marzo 2021 – Vendite per Paese

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.