Cerca
Cerca

In Europa prosegue lenta la via della ripresa

A giugno, nei diversi mercati del continente europeo sono state immatricolate 1,28 milioni di nuove autovetture. Numeri deboli con una crescita del 13,3% su giugno 2020 e un calo del 14% sullo stesso mese di due anni fa. Prosegue così il lento percorso della ripresa, con i risultati del primo semestre ancora influenzati dal Coronavirus e lo spettro di problemi legati all’offerta, in particolare alla carenza di semiconduttori che sta rallentando i mercati. Giugno tutto sommato positivo per il mercato tedesco: 274mila targhe per un progresso tendenziale del 24,5%, ma il riscontro con i volumi espressi nel 2019 è ancora molto penalizzante. Il Regno Unito, nonostante il ritardo della fase 4 Covid, conferma il buon momento indicato dal netto miglioramento del targato cresciuto del 28% grazie a 186mila unità. Spagna deludente a giugno. La crescita del 17% su giugno 2020, in un mese storicamente forte grazie al contributo del noleggio legato al turismo, mostra tutta la debolezza del canale dei privati. In Francia, nonostante nel mese scorso ci sia stata l’ultima occasione per sfruttare gli incentivi, il risultato di giugno 2021 è ancora molto al di sotto dei normali livelli di mercato: il calo del 14,7% su giugno 2020, dopo quello del Belgio, è il peggior risultato del mese. In termini previsionali, gli analisti di Lmc ritoccano ancora al ribasso la stima per l’Europa occidentale sull’intero 2021 (+9,6%).
Mercato Europa – Giugno 2021 – Vendite per Gruppi e Marche
Mercato Europa – Giugno 2021 – Vendite per Paese

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.