Cerca
Cerca

Maggio debole, Europa lontana dalla ripresa

Nella somma dei mercati dell’Unione europea, dell’area Efta e del Regno Unito, con poco più di un milione di nuove immatricolazioni, il mese di maggio registra una crescita del 74% sullo stesso mese del 2020 e un calo del 25% rispetto a due anni fa. Dopo un inizio di anno difficile oltre ogni previsione, seguito dal modesto recupero di marzo e aprile, il risultato di maggio mantiene inalterato il risultato del cumulato rispetto a quello registrato il mese scorso: -25%. Un quarto del targato andato perso con la domanda ulteriormente limitata dall’incertezza della pandemia. Analizzando i singoli mercati, in Germania il prolungarsi delle restrizioni ha ostacolato la ripresa e maggio si è chiuso con un progresso del 37% sul 2020, ma in calo di oltre il 30% sul 2019 quando l’immatricolato superò le 332mila targhe. In Spagna, a una crescita del 178% su base tendenziale, si registra un calo del 24% rispetto a due anni fa. Per la Francia numeri analoghi: crescita del 46% e calo del 27%. Regno Unito: la crescita del 674% sul 2020 corrisponde a un passivo del 15% sul 2019. Una situazione le cui prospettive rimangono dubbie, con le previsioni per il 2021 formulate dagli analisti di Lmc che sono passate dai 12,45 milioni con crescita del 15,4% del forecast di gennaio, agli 11,88 milioni e progresso del 10,1% della stima di giugno, una perdita in 5 mesi di oltre il 5%, circa 600mila auto.
Mercato Europa – Maggio 2021 – Vendite per Gruppi e Marche
Mercato Europa – Maggio 2021 – Vendite per Paese

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.