Cerca
Cerca

Mercato Eu, novembre porta a tre la serie positiva, con la Germania locomotore

Novembre porta ai 28 mercati dell’Eu, Malta esclusa, il terzo risultato positivo consecutivo. Con 1.210.000 nuove immatricolazioni il mese cresce del 4,5% e riduce ulteriormente il disavanzo del cumulato, passando dal -0,72% dei 10 mesi al -0,30% del periodo gennaio-novembre. Un risultato che gli analisti di Acea, l’associazione europea dei costruttori automobilistici, attribuiscono al confronto con un novembre 2018 debole, quando il mercato segnò un calo del 7,9% sul corrispettivo mese del 2017. Va comunque tenuto presente che un novembre con oltre un milione e 200mila immatricolazioni lo si è visto raramente. In particolare dopo il biennio 2006 -2007, e dopo il 2017 è la quarta volta che si assiste a questi volumi. In questo scenario, la Germania prosegue nel suo ruolo di locomotore dei mercati continentali realizzando un + 9,7% nel mese, e portando il proprio cumulato a +3,9%. A seguire, considerando i 5 mercati top, ci sono i buoni risultati di Spagna (+2,3%), Francia (+0,65%) e Italia. Ancora un segno meno per la Gran Bretagna, scesa a -1,3% nel mese e a -2,7% nel cumulato. Quanto ai Gruppi, a novembre Volkswagen, salendo oltre quota 300mila targhe chiude con una crescita del 13,4% e porta la propria quota oltre il 25%. Psa perde il 7,2%, insieme con Fca che perde l’1,4%. Renault +4,3%, Hyundai +7,6%, Toyota +6,9%.
Mercato Europa – Novembre 2019 – Vendite per Gruppi e Marche
Mercato Europa – Novembre 2019 – Vendite per Paese

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.