Cerca
Cerca

Mercato Italia, gennaio +19,0%, sesto mese di crescita

Prosegue l’andamento moderatamente positivo del mercato italiano dell’auto. Il 2023 parte bene dando seguito alla serie mensile favorevole che dura ormai da un semestre. Certo, non che si possa annunciare la vera svolta verso l’auspicata ripresa, visto che il +19,0% portato dalle 128mila immatricolazioni di gennaio arriva con un giorno lavorativo più rispetto a un anno fa quando si registrò il primo mese dell’anno più misero dal 1980, ma le oltre 20mila targhe in più rappresentano comunque un buon segnale. A gennaio prosegue anche la corsa del Noleggio Lungo Termine, che porta oltre la metà delle nuove targhe addizionali di gennaio e una crescita tendenziale del 63,3%. Al contrario, e su questi dati trovano base le preoccupazioni maggiori, il canale dei Privati continua a soffrire: il bilancio di gennaio si ferma a poco meno di 80mila targhe per una crescita del 10% (tolto il 4,7% della giornata lavorativa in più non resta granché), e con un calo di quota di oltre 5 punti percentuali. A rendere questo aspetto più complesso c’è la notizia di oggi in tema di politiche monetarie. La Federal Reserve ha annunciato ulteriori inasprimenti dei tassi, mettendo in atto una scelta dovuta all’incertezza, ma che di sicuro non risolve dubbi. Non si faranno attendere le conseguenze anche qui da noi, dove, tuttavia, l’inflazione al 10,1% è definita in “netta attenuazione” dall’Istat. Tornando alla struttura del mercato, restano stabili le Autoimmatricolazioni da parte dei Dealer, mentre le Case raddoppiano il proprio intervento. Vanno meglio del mercato le Società che chiudono il mese con 7.800 immatricolazioni e una crescita del 30,6%. Ora le alimentazioni, con il solito calvario per l’auto elettrica, unico segmento in perdita; l’anno 2023 comincia con una contrazione in volumi dell’8,6% e con il relativo ridimensionamento della rappresentatività che passa dal 3,4% di un anno fa al 2,6% attuale. Per inciso, situazione a oggi dei fondi 2023 dell’ecobonus per la fascia 0- 20 g/km: ancora disponibili 175milioni sui 190 utilizzabili dal 10 gennaio. Ottimi invece i riscontri per le mild-hybrid, sia diesel sia benzina, capaci di crescere del 64,0% e del 21,3% rispettivamente. 
Mercato Italia – Gennaio 2023 – immatricolazioni per marca

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.