Cerca
Cerca

Mercato Italia, luglio -11,0%. 7 mesi a -41,7%

Secondo quanto diffuso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le immatricolazioni di luglio sono state 136.455 rispetto alle 153.335 del luglio 2019. Nel cumulato dei sette mesi, l’immatricolato di 720.620 unità contro le 1.236.520 di un anno fa porta a una perdita del 42%, con 516.000 unità in meno.
Un buon risultato, ottenuto grazie agli sforzi fatti dalle Case e dalle loro Reti di vendita con offerte promozionali attraenti. Un buon risultato, se si considera il periodo e l’attesa dell’avvio – dal 1° agosto – degli incentivi previsti dalla Legge Rilancio. Ed è proprio su questo tema che il Presidente di Unrae, Michele Crisci, afferma che i risultati dei primi 3 giorni, con quasi 12 milioni di euro già richiesti, dimostrano che il mercato ne aveva assoluta necessità”.
“Queste risorse destinate all’auto, accogliendo parte delle richieste della nostra Associazione – prosegue Crisci – sono un importante riconoscimento della necessità di svecchiare un parco circolante molto anziano, senza discriminare le più moderne vetture a benzina e diesel Euro6 che possono dare un contributo rilevante sul contenimento delle emissioni e in termini di sicurezza stradale”.
Mercato Italia – Luglio 2020 – immatricolazioni per marca

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.