Cerca
Cerca

Mercato Italia, marzo +40,8%, primo trimestre 26,2%

Un altro piccolo passo in avanti per il mercato autovetture. Marzo, immatricolando 168mila unità e facendo registrare una crescita del 40,8%, conferma il trend di periodo con incrementi a due cifre e con volumi ancora non in grado di esprimere le reali potenzialità del mercato. Solo per avere un’idea, a marzo 2019 il targato fu di 194mila unità, nel 2018 furono 214mila. Di fatto, un andamento ancora confinato tra le solite incertezze: quelle dal lato dell’offerta, con i tempi di consegna che sfidano la pazienza anche dei clienti più risoluti nel possedere una nuova auto, e quelle dal lato della domanda con quei clienti certi di voler rimandare a tempi migliori l’acquisto di un bene così importante. Stando a quanto comunicato da Unrae, nel primo quarto si contano ora 427mila autovetture per un incremento del 26,2% sullo stesso periodo del 2022, quando invece se ne registrarono 338mila. Nella struttura del mercato, a marzo sono tutti in positivo i 5 segmenti per utilizzatore. Noleggio sempre forte e decisivo per il bilancio mensile, il Lungo Termine cresce del 90,2%, mentre il Breve  del 178,2%. Privati sempre in bilico, con un incremento mensile del 16,7%, ma con una rappresentatività in contrazione di 10,1 punti percentuali. Incremento importante anche per le Km0, il delta mensile è del +31%, anche se la quota si riduce di 0,6 p.p. Dati analoghi per le Società: guadagno in volumi del 34,5%, quota ridotta di 0,2 punti. Le alimentazioni, ora. Auto elettrica in attivo con un volume (8.195) in crescita dell’81,5% e quota al 4,8%, rispetto al 3,7 di un anno fa. Il trimestre arriva a 35.500 Bev con una crescita tendenziale del 45% e una quota al 3,8%.

Mercato Italia – Marzo 2023 – immatricolazioni per marca

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.