Cerca
Cerca

Stellantis, produzione italiana a pieno regime nel 2030

Stellantis sta trattando con il governo un piano che punta a riportare la produzione del gruppo nel Paese a un milione di veicoli

Stellantis prevede che gli stabilimenti italiani funzioneranno a pieno regime nel 2030, dato che i piani per nuovi modelli, compresi quelli ibridi, dovrebbero supportare la produzione, ha detto l’Amministratore delegato Carlos Tavares. Negli ultimi mesi, Stellantis e il governo italiano si sono scambiati parole dure riguardanti il calo della produzione della Casa automobilistica nel Paese, con Roma che l’ha criticata per aver spostato la realizzazione di alcuni modelli dei marchi storici italiani Fiat e Alfa Romeo in Paesi dove il costo è minore. Ieri Tavares ha detto che l’azienda ha rassicurato i sindacati riguardo ai piani di produzione fino all’inizio del prossimo decennio, e in alcuni casi anche oltre. Tuttavia, il manager ha criticato gli alti costi dell’energia in Italia. Stellantis impiega circa 43.000 persone in Italia, ma il numero potrebbe diminuire quest’anno in seguito agli accordi stipulati a marzo con i sindacati sulle uscite volontarie. Stellantis, unica grande Casa automobilistica italiana, sta trattando con il governo un piano che punta a riportare la produzione del gruppo nel Paese a un milione di veicoli entro la fine di questo decennio, rispetto ai circa 750.000 dello scorso anno.

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.