Cerca
Cerca

Tesla: ostacoli nello scenario di crescita

Le azioni Tesla hanno già perso il 24% del proprio valore quest’anno. Sono nettamente indietro rispetto agli altri titoli tecnologici che hanno recentemente trainato la crescita degli indici.

La scorsa settimana a Wall Street le azioni di Tesla hanno subìto un crollo superiore al 7% a causa delle deludenti vendite in Cina. Il gruppo ha registrato il suo peggior mese dall’inizio dell’anno: una concorrenza agguerrita nel settore dei veicoli elettrici e il reticente atteggiamento dei conducenti verso la tecnologia gettano sempre più ombre sulla Casa texana. Il produttore statunitense ha commercializzato poco più di 60.000 veicoli in Cina nel mese di febbraio, con un calo del 19% rispetto a febbraio 2023 e il dato più basso da dicembre 2022. Tesla, i cui veicoli cominciano a sembrare un po’ datati dinanzi all’offensiva cinese, è stata costretta ad adottare nuove iniziative sui prezzi. BYD, il suo principale concorrente nel Paese, ha reagito prontamente riducendo il prezzo del suo modello più popolare. La guerra dei prezzi continua quindi nel settore degli Ev. Le azioni Tesla hanno già perso il 24% del proprio valore quest’anno. Sono nettamente indietro rispetto agli altri titoli tecnologici che hanno recentemente trainato la crescita degli indici. La storia della crescita senza fine del costruttore si è incrinata con l’avvio di una guerra di prezzi e la moltiplicazione dei fabbricanti di Ev.

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.