Cerca
Cerca

Xiaomi: SU7 è un’auto elettrica, non un telefono

Xiaomi sta cercando di diversificare il proprio business principale orientandosi verso i veicoli elettrici a fronte di una domanda stagnante di smartphone.

Xiaomi, il quinto produttore di telefoni cellulari al mondo, lancerà a fine mese la sua prima auto elettrica. Xiaomi inizierà a consegnare i primi SU7 il 28 marzo. In un post su Weibo, l’azienda di elettronica con sede a Pechino ha dichiarato di avere a disposizione 59 punti vendita in 29 città del Paese. Il 28 marzo è previsto un evento di lancio, durante il quale dovrebbe essere rivelato il prezzo della nuova auto elettrica. Ieri mattina, le azioni di Xiaomi sono salite del 12% a Hong Kong. Mentre la guerra dei prezzi infuria e il successo dei veicoli elettrici diminuisce in alcuni mercati, in Cina le immatricolazioni di veicoli elettrici sono aumentate del 18% a gennaio e febbraio. Si tratta di una cifra vicina a quella prevista per il 2023 (+21%). Alla presentazione della berlina Speed Ultra 7 a dicembre, il Ceo Lei Jun ha espresso l’ambizione di Xiaomi di diventare una delle prime cinque Case automobilistiche al mondo. La SU7, secondo quanto dichiarato, è dotata di una tecnologia di “super motore elettrico” in grado di accelerare in modo più potente di quanto facciano le auto elettriche di Tesla e Porsche. Gli analisti ritengono che il sistema operativo comune tra l’auto di Xiaomi e i suoi telefoni e altri dispositivi elettronici farà presa sui clienti attuali dell’azienda. Secondo un piano presentato per la prima volta nel 2021, Xiaomi sta cercando di diversificare il proprio business principale orientandosi verso i veicoli elettrici a fronte di una domanda stagnante di smartphone. I suoi veicoli saranno prodotti da una filiale della casa automobilistica statale BAIC Group in uno stabilimento di Pechino con una capacità di produzione annua di 200.000 veicoli.

Editoriali e commenti
Iscriviti alla newsletter
Ogni settimana le principali news direttamente nella tua casella email.